Eventi 2024


Reza Aramesh. Action: By Number

Bottega Cini, Venezia
5 - 16 giugno 2024
Orario di apertura 10.00 - 19.00


Presentazione del libro Reza Aramesh. Action: By Number pubblicato da Skira Arte mercoledì 5 giugno 2024, alle ore 17:30 (che accompagna la mostra che continua fino al 16 giugno) negli spazi di Bottega Cini, Dorsoduro 862, Venezia.
Nelle sue sculture, fotografie, installazioni e spettacoli, politicamente ed emotivamente carichi, l'artista contemporaneo Reza Aramesh, nato in Iran e residente a Londra, affronta la violenza e l'oppressione in tutto il mondo ed esamina come i mass media ritraggono i conflitti e le loro ramificazioni.
Durante la presentazione, Resa Aramesh dialogha con Bjorn Ster, commerciante d'arte e collezionista di Londra, uno dei collaboratori del libro

Lavorando con un’ampia gamma di materiali e tecniche (scultura, disegno, ricamo, ceramica, video e performance), nelle sue opere Reza Aramesh indaga parallelamente la storia dell’arte occidentale e i fatti contemporanei relativi alla politica e alla storia del Medio Oriente, creando un linguaggio visivo unico che affronta le drammatiche situazioni di violenza del nostro tempo.
La profonda conoscenza della storia dell’arte, del cinema e della letteratura è sempre presente nelle sue opere che spaziano dalla fotografia alla scultura, dai video alle performance.
In risposta alle crude immagini dei reportage di guerra provenienti da giornali, articoli online e social media, l’artista decontestualizza le scene di violenza e propone una riflessione sulla condizione umana, focalizzandosi sul tema del potere e della brutalità in un confronto cruciale con la storia dell’arte europea.



Maria Madeira. Kiss and Don't Tell

Bottega Cini, Venezia
24 - 31 maggio 2024
Orario di apertura 10.00 - 19.00


Venerdì 24 maggio 2024 alle ore 17.30 negli spazi di Bottega Cini, Dorsoduro 862 Venezia, Maria Madeira, una delle artiste visive contemporanee più significative a livello internazionale, dialoga con Cristina Baldacci, Università Ca Foscari a Venezia. Nel corso dell'incontro, è proiettato il video integrale della performance "Kiss and Don't Tell", nel quale Maria Madeira rende omaggio alle donne di Timor Leste, vittime di violenze e di soprusi, durante gli anni dell'occupazione indonesiana. Il video resta a disposizione del pubblico nella sala multimediale di Bottega Cini fino al 31 maggio.
Un evento promosso e organizzato dalla casa editrice Skira in collaborazione con Bottega Cini by The Merchant of Venice e Fondazione Archivio Vittorio Cini.

Maria Madeira è nata nel villaggio di Gleno nella regione Ermera di Timor Est. Fu costretta a lasciare Timor nel 1976 durante l'invasione indonesiana. Trascorse la maggior parte degli otto anni successivi in ​​un campo profughi gestito dalla Croce Rossa alla periferia di Lisbona, in Portogallo. Emigrò con la sua famiglia in Australia nell'agosto 1983.
Si è laureata con un B.A. Laurea in Belle Arti (Arti Visive) presso la Curtin University nel 1991. Due anni dopo ha conseguito un Diploma di Laurea in Educazione (Major in Arte) presso la stessa università. Nel 1996 ha conseguito la seconda laurea, un B.A. in Scienze Politiche presso l'Università di Murdoch. Nel 2019, è diventata dottore in Filosofia – Arte presso la Curtin University in Australia.
​Tra il 1996 e il 2000, ha lavorato nell'Australia occidentale come insegnante d'arte nelle scuole superiori, artista visiva e consulente culturale. Tra il 2000 e il 2004, è tornata a Timor Est per svolgere il suo ruolo nel recupero, nella ricostruzione e nello sviluppo del suo Paese e della più recente nazione dell'Asia. Attualmente vive a Perth con il suo compagno e il figlio.
Maria lavora con un'ampia gamma di media, dalla pittura alla scultura, al disegno, al collage con tecniche miste e alle installazioni. Il suo lavoro è stato esposto in oltre 30 mostre internazionali in Australia, Portogallo, Brasile, Macao, Indonesia e Timor Est.
È fermamente convinta che l'arte e la cultura siano lo spirito e l'anima di una nazione e siano un veicolo attraverso il quale le generazioni future possono imparare ad apprezzare la bellezza e la forza della propria cultura e, in questo modo, scoprire il loro posto nel mondo.



Lena Herzog - Immersive Experience and Booksigning

Bottega Cini, Venezia
20 - 27 aprile 2024
Orario di apertura 10.00 - 19.00


Sabato 20 aprile alle ore 15.00 siete invitati negli spazi di Bottega Cini a Venezia al booksigning del volume "Lena Herzog", Skira editore, e all'inaugurazione della videoinstallazione "Last Whispers" di Lena Herzog, presente e disponibile a firmare le copie del volume.
L'evento è promosso e organizzato dalla casa editrice Skira in collaborazione con The Merchant of Venice e Fondazione Archivio Vittorio Cini.

Last Whispers: Immersive Oratorio for Vanishing Voices, Collapsing Universes and a Falling Tree di Lena Herzog, fotografa e artista americana, è un progetto incentrato sulla tematica dell’estinzione di massa delle lingue.
Ogni due settimane il mondo perde una lingua. A una velocità inedita, maggiore di quella dell’estinzione di alcune specie, la nostra diversità linguistica – forse il mezzo più importante della conoscenza di sé – si sta erodendo. A oggi, delle 7.000 lingue superstiti sulla Terra, solo 30 sono usate dalla maggioranza della popolazione. Si stima che almeno la metà delle lingue attualmente parlate sarà estinta entro la fine del secolo. Altre fonti prevedono tempi di sparizione ancor più rapidi. 
Nel tentativo di sensibilizzare in ordine a questo problema, l’Assemblea Generale dell’ONU e l’UNESCO hanno dichiarato il 2022-2032 “Decennio Internazionale delle Lingue Indigene”.
Last Whispers è una composizione sonora spazializzata che unisce discorsi, canzoni, incantesimi e canti rituali con suoni e immagini della natura e frequenze provenienti dallo spazio. Il risultato è un lavoro corale, profondamente moderno e tradizionale al contempo, dedicato al tema dell’estinzione delle lingue su scala globale. Quest’estinzione è, per definizione, silenziosa, perché è proprio il silenzio la forma che essa assume. Last Whispers dà voce a ciò che è stato ridotto al silenzio: mentre affoghiamo nel rumore delle nostre voci - espressione dei sistemi culturali e linguistici dominanti - siamo circondati da uno sconfinato oceano di silenzio.
Il panorama immersivo di Last Whispers è un’invocazione alle lingue estinte e un incantesimo per quelle a rischio.



Casiraghy. Nel vento della poesia

Bottega Cini, Venezia
14 aprile - 16 giugno 2024
Orario di apertura 10.00 - 19.00


Viaggio nell’arte totale di Alberto Casiraghy

Al mito irraggiungibile dell’arte totale, inseguito dalle avanguardie storiche e oltre, si è avvicinato forse più di chiunque altro il magico omino di Osnago, in Brianza, Alberto Casiraghy. Tipografo alla maniera di Gutenberg, poeta e autore di folgoranti aforismi che non si dimenticano, grafico e artista che ha visto tutto del Novecento e lo rielabora in modo autonomo e originale in una chiave surreal-dadaista e da erede di Bruno Munari, editore senza eguali di dodicimila edizioni Pulcinoelefante stampate in pochissime copie. Senza dimenticare l’arte della sua vita, vissuta da uomo libero e disinteressato. In occasione della Biennale 2024 merita conoscere e fare i conti con un gigante dell’arte italiana e non solo.
(Andrea Tomasetig)



Carnevale alla corte del Gran Khan

Bottega Cini, Venezia
8 - 13 febbraio 2024


Bottega Cini by The Merchant of Venice celebra il Carnevale di Venezia 2024 seguendo le orme di Marco Polo e dei sui magnifici viaggi. Venezia da sempre è la porta dell’Oriente, uno scrigno prezioso delle più rare culture e tradizioni.
Tra vetri colorati, porcellane in stile antico, ricchi profumi tratti da essenze orientali, sete lavorate a mano e altri manufatti d’arte il team di Bottega Cini con la sua artigiana residente vi accoglie in costumi colorati. Dall’8 all’13 febbraio in alcune parti della giornata è messo a disposizione dei clienti il trucco carnevalesco creato da una make-up artist.
Per maggiori informazioni seguire i canali social di Bottega Cini su

Instagram o Facebook.

e-mail: bottegacini@themerchantofvenice.it


Eventi 2023


Venice Glass Week

Bottega Cini, Venezia
9 - 17 settembre 2023


Venice Glass Week
9 al 17 settembre (10.00 - 13.00 / 14.00 - 19.00)

Tre mostre temporanee dedicate al vetro:
- Perfumum in Vitro di The Merchant of Venice
- Celebrazione di un secolo di vetro - NasonMoretti
- A B C - A bead change organizzato da Marisa Convento con Alessia Fuga

A b c – a bead change

Evento organizzato da Marisa Convento in collaborazione con Alessia Fuga

Marisa Convento, impiraressa, e Alessia Fuga, perlera, presentano una capsule collection in cui l’arte delle perle di vetro si fa promotrice di riflessioni legate alle principali tematiche che la società contemporanea si trova ad affrontare. In un dialogo continuo tra materia e persona, le perle di vetro, con le loro multiformi tecniche di realizzazione ed utilizzo, sono specchio ed amplificatori del vissuto di chi le crea, le utilizza e di chi le indossa.
La realtà in cui viviamo si può migliorare, e lo possiamo fare perla dopo perla.

A b c - a bead change

Celebrazione di un secolo di vetro – NasonMoretti

Evento organizzato da Bottega Cini in collaborazione con NasonMoretti

In occasione del centesimo anno di attività della premiata vetreria artistica Nason Moretti, Bottega Cini espone una selezione dei suoi più iconici design. Le creazioni esposte saranno accompagnate da note descrittive sulla loro genesi e delle molteplici collaborazioni con artisti e disegnatori che hanno portato NasonMoretti già nel 1955 a ottenere il prestigioso premio Compasso D’Oro. L’occasione sarà anche propizia a proporre dei focus su alcuni oggetti che rappresentano il momento di passaggio tra la produzione storica muranese e l’utilizzo delle antiche tecniche nella creazione di oggetti di design contemporaneo.

Celebrating a Glass Century - NasonMoretti



Presentazione del romanzo "Corte polacca"

Bottega Cini, Venezia
27 luglio 2023


"Corte polacca"
presentazione veneziana del romanzo di Sebastiano Giorgi

Avete voglia di una lettura stralunata, distopica, nostalgico-futurista e un po’ gattara ambientata tra Venezia e Varsavia?
Giovedì 27 luglio alle 18 l'autore, Sebastiano Giorgi, dialoga con Marco Vidal e Alessandro Bressanello a Bottega Cini.
"Corte Polacca è un’avventura ironica, onirica, a tratti commovente, ambientata tra la disillusa, stagnante Venezia e la frenetica Varsavia in continua trasformazione e crescita. Due realtà apparentemente antitetiche che sono lo scenario in cui si muove Checco, funambolico protagonista di queste pagine, che, durante i suoi racconti, ci prende per mano per farcele scoprire, con lo sguardo incantato di chi è capace di connetterle superando i limiti temporali e fisici. Checco è un fumettista, a suo modo un personaggio caricaturale, intriso di tic e idiosincrasie irrefrenabili, malinconie e fantasie futuriste, dotato di un fulminante senso della battuta, infiammato da frequenti irritazioni, che, tra partite a Risiko e amore sviscerato per i suoi gatti, sopravvive alla pressante quotidianità varsaviana, alle aspettative di un mondo familiare cui non si sente di appartenere, così come alle struggenti nostalgie per una Venezia viva e abitata di cui oggi resta solo un amaro ricordo. Un’esistenza che viene scossa da una distopica, comica, avventura alla corte polacca del Re Poniatowski, in un passato idealizzato popolato da tanti personaggi italiani, tra cui i veneziani Casanova e Bellotto".
Così presenta il racconto la casa editrice cracoviana Austeria che da un anno ha aperto una nuova sede in Italia, a Ortigia, Siracusa, in via Giudecca.
Il racconto Corte Polacca, con la bella copertina di Guido Fuga, lo potete trovare in Bottega Cini, alla libreria La Toletta e sul sito della casa editrice Austeria.



Art Night Venezia - "La Rosa, Rosae, Rosam... "

Bottega Cini, Venezia
17 giugno 2023


La Rosa, Rosae, Rosam...
evento in occasione di Art Night Venezia

In occasione di Art Night Venezia 2023 organizzata da Università Ca’Foscari con il supporto di Città di Venezia e il patrocinio di Regione Veneto, Bottega Cini propone l’apertura speciale:
“LA ROSA, ROSAE, ROSAM...”
L’evento prende come ispirazione l’antica rosa damascena esplorando la sua storia, i suoi usi nell’arte profumatoria, cosmetica e culinaria.
L’essenza di rosa damascena creata da The Merchant of Venice accompagna le note musicali suonate al clavicembalo dalla pianista specializzata nelle antiche tastiere Zoya Tukhmanova Karapetyan, che esegue alcune composizioni dal XI al XV secolo dedicate alla rosa.
L’artigiana Michela Bortolozzi tiene un laboratorio dimostrativo per la creazione delle sue iconiche candele - scultura dalla forma architettonica della rosa gotica.
In un momento a sorpresa della serata ai visitatori presenti è offerta l’esperienza degustativa della rara marmellata “Vartanush” prodotta per secoli con una ricetta segreta dai monaci armeni dell‘Isola di San Lazzaro a Venezia.
L’artigiana residente Marisa Convento da dimostrazione del suo mestiere di impiraressa creando dal vivo delle rose con le antiche tecniche dell’arte delle perle di vetro.
L’apertura speciale è dalle ore 19:00 alle 23:00.


Eventi 2022


REsi Girardello "Submerged Venice in glass"

Bottega Cini Gallery, Venezia
17-25 settembre 2022


Submerged Venice in glass
evento in occasione di The Italian Glass Weeks


TERRACQUARIO Percorso espositivo esterno:
Dorsoduro 366 - INSEX & FLOWERS
Dorsoduro 652 - ANTLARTIDE
Dorsoduro 735 - SUBMERGED VENICE

Opere in vetro realizzate in collaborazione con El Cocal Glass Studio
Hanno collaborato alla realizzazione della mostra: Elena Cenzon e Giorgia Zuin; Audio di Giovanni di Capua; Video di Liviana Vanzetto; Alicia Fagarazzi e Alida Martinello

La mostra è prodotta da Bottega Cini col supporto dell’Azienda Angelella

Contatti: resivenezia@gmail.com, +39 388 8917619



79ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia
mercoledì 7 settembre 2022 ore 10.30

#FEELINGVENICE


Spazio Regione del Veneto / Veneto Film Commission, Hotel Excelsior, Lido di Venezia. Proiezione corti e presentazione dell'Archivio sensoriale della laguna

Archivio sensoriale della laguna: video, ASMR, performance

Dall’Archivio del Patrimonio Intangibile della Laguna: presentazione e proiezione, in anteprima nazionale, di alcuni corti realizzati all’interno del progetto #FEELINGVENICE. Memorie, riflessioni, emozioni e voci per omaggiare l’amore per la Laguna attraverso una ricerca sul territorio, per la creazione di un’archivio sensoriale e interattivo che esplora il rapporto e le tracce che l’ambiente lagunare esercita su chi vive a Venezia.

    Video
  • #Feelingvenice, presentazione (integrale)
    79° Mostra d'arte cinematografica
  • 1 #FEELINGVENICE
    CORTO INDIPENDENTE - Produzione Arte-Mide 2022
    Regia e testi Francesca Seravalle; interprete Chiarastella Seravalle.
  • 2 CAIGO
    CORTO INDIPENDENTE - Produzione Arte-Mide 2022
    Regia Francesca Seravalle; interprete Erika Urban; testo di una turista francese.
  • 3 XE L’ALBA
    CORTO INDIPENDENTE - Produzione Arte-Mide 2022
    Regia Francesca Seravalle; interprete Chiarastella Seravalle; testo di un veneziano.
  • 4 IMBARCADERO
    CORTO INDIPENDENTE ASMR e PERFORMANCE - Produzione Arte-Mide 2022
    Regia e testi Francesca Seravalle; performance Chiarastella Seravalle.
  • 5 LE VOCI DELLA LAGUNA
    CORTO INDIPENDENTE - Produzione Arte-Mide 2022
    Regia Francesca Seravalle | Voci Veneziane





REsi Girardello "Submerged venice"

Bottega Cini Gallery, Venezia
aprile - novembre 2022


VENEZIA SOMMERSA
evento in occasione dell’apertura della 59° Biennale di Venezia


aperta su appuntamento

La mostra nasce da una riflessione su un articolo pubblicato nel Marzo 2022 su Le Scienze, intitolato Venezia Affonda (M.Anzidei, A. Vecchio e F. Florindo). Gli autori hanno sviluppato un modello per stimare l’aumento medio del mare a Venezia, usando dati e previsioni pubblicate dall’IPCC. Essi sostengono che tra 78 anni l’effetto dall’innalzamento dei mari, creerà un grande impatto sull’ambiente e sul patrimonio culturale delle città costiere. I risultati delle ricerche dimostrano che in assenza di interventi sulle emissioni di gas serra, il livello della laguna potrebbe aumentare di 82 cm entro il 2100. L’artista REsi Girardello ha considerato fosse urgente realizzare delle opere che potessero sensibilizzare, far pensare e forse promuovere studi e riflessioni sul tema. Gli spettatori dell’installazione SUBMERGED VENICE risultano stupiti e molto incuriositi quando entrano nel piccolo spazio e si immergono nella situazione.

Hanno collaborato alla realizzazione della mostra: Elena Cenzon e Giorgia Zuin, Audio di Giovanni di Capua, Video di Liviana Vanzetto
Opere in vetro realizzate in collaborazione con El Cocal Glass Studio
La mostra è prodotta da Bottega Cini col supporto dell’Azienda Angelella

Contatti: resivenezia@gmail.com, +39 388 8917619

Galleria di immagini

Submerged Venice Submerged Venice Submerged Venice Submerged Venice



#FEELINGVENICE - Veneziani on stage

Bottega Cini Gallery, Venezia
30 aprile - 29 maggio 2022


Spazio interattivo e sensoriale dei veneziani.
Vite, emozioni e immaginazione del futuro della Laguna


    Calendario eventi
  • 30 aprile ore 11/18 #FEELINGVENICE ALGA E SALE
  • 13 maggio ore 18.00 LAGUNA - FONTE DI ISPIRAZIONE
  • 20 maggio ore 18.00 SOLE - BENESSERE E POESIE
#FEELINGVENICE è un progetto di Arte-Mide di sensibilizzazione sulla Laguna e di creazione dell'archivio del Patrimonio Intangibile della Laguna, fatto di voci, suoni, emozioni, profumi, riflessioni e memorie conservate presso l'Archivio Vittorio Cini. I protagonisti sono i veneziani e le persone hanno scelto di vivere a Venezia, al ritmo dell'acqua.
Per informazioni: info@arte-mide.com | www.arte-mide.com
Per prenotare: 351 8768851 | Instagram @artemidevenezia

    Video
  • #xealba (9 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo1 (11 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #sanpieroinvolta (13 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo2 (15 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #pescafaja (19 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo3 (20 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #feragosto1943 (22 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide

#FEELINGVENICE
Interreg Ita-Slo DIVA @diva.borderless
Arte-Mide @artemidevenezia
The Merchant of Venice
Fondazione Archivio Vittorio Cini
Bottega Cini




Paradise cannot wait

Bottega Cini, Venezia
19-25 aprile, ore 11.00 / 19.00


In occasione della 59 Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, Bottega Cini propone la mostra Paradise cannot wait curata da Laura Villani con opere degli artisti Dialo, Gianmaria Potenza, St. Emmo, Tariro Washe e Zimbabwelive. Alla presentazione che si svolge giovedì 21 aprile alle ore 18.00, su invito sono ospiti d'onore:

  • THOKOZILE CHITEPO Permanent Secretary of the Ministry of Youth, Sport, Arts & Recreation of Zimbabwe
  • MARY BIBUSISIWE MUBI Zimbabwe Ambassador in Italy
  • RAFFAEL CHIKUKWA Executive Director National Art Gallery of Zimbabwe – Biennale Pavilion Commissioner
  • EMMERSON JR. TANAKA MNANGAGWA Music Producer e figlio Presidente Zimbabwe
  • TARIRO WASHE Film Producer e figlia Presidente Zimbabwe
  • MASSIMO AMADEO Deputy Head of the Mission Embassy of Italy in Zimbabwe
  • GIOVANNI ALLIATA DI MONTEREALE  Vittorio Cini Archive Foundation 

Un ringraziamento particolare allo Zimbabwe Parks and Wildlife Management Authority Government Agency for Parks and Reserves

La mostra curata da Laura Villani in collaborazione di S.E. l’Ambasciatore Carlo Perrotta con Massimo Amadeo, vice capo Missione dell'Ambasciata d’Italia in Zimbabwe, e di Giovanni Alliata di Montereale, Fondazione Archivio Vittorio Cini, propone un ritratto artistico del meraviglioso Paradiso naturale che lo Zimbabwe rappresenta, uno degli ultimi eden del pianeta. A legare i mondi artistici in mostra la volontà che le rigogliose bellezze naturali dello Zimbabwe possano essere tramandate alle generazioni future ponendo l’accento sul rinoceronte, straordinaria creatura così particolare da rappresentare una reliquia vivente della preistoria e, allo stesso tempo a rischio estinzione, emblema di un pianeta in grande difficoltà. Allestita negli spazi di Bottega Cini Gallery in un’emblematica posizione, di fronte alla Galleria di Palazzo Cini e al centro del Venice Museum Mile, la mostra ha presentato, con l’interpretazione del tema del rinoceronte di Zimbabwe Live, la trasposizione contemporanea della tradizione millenaria nel campo della scultura, con l’uso di pietre semipreziose e di significati simbolici tramandati nei secoli. Artisti che hanno come antenati gli Shona che costruirono grandi città di pietra nell’Africa meridionale oltre mille anni fa. Un’eredità che ha reso lo Zimbabwe con gli artisti di Tangenenge, una delle migliori espressioni dell’arte contemporanea africana presente nei grandi musei internazionali. Per la curatrice questa mostra rappresenta la seconda occasione di occuparsi della straordinaria produzione degli artisti di Tangenenge, dopo quella realizzata anni fa con il patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana e del Consiglio d’Europa, a San Giorgio in Poggiale a Bologna. Ad arricchire il progetto i contributi musicali e cinematografici presentati nella sala multimediale ad effetto immersivo di grande suggestione dal produttore e compositore St. Emmo, Emmerson Jr. Tanaka Mnangagwa dai ritmi contemporanei con influssi di sonorità naturali e tradizionali africane, e dalla produttrice ed attrice Tariro Washe, vincitrice con Gonarezhou del Pan African Film Festival del 2020 a Los Angeles, un film di sensibilizzazione contro il bracconaggio per favorire l’attività di protezione e monitoraggio dello Zimbabwe National Parks and Wildlife Management Authority. La mostra ha proposto anche personalità quali Dialo selezionato a rappresentare lo Zimbabwe all’Expo di Dubai, autore di opere come cura sciamanica dello spettatore con l’intenzione di mostrare come ogni gesto dell’uomo anche irrilevante ha sempre un impatto a livello cosmico. Il dialogo artistico sul tema del rinoceronte vede coinvolto anche un artista veneziano, Gianmaria Potenza, autore di un personale bestiario dalle forme semplificate con superfici modulate da un alfabeto primordiale che crea un inaspettato contrappunto veneziano in dialogo con un simbolismo universale.





#FEELINGVENICE - Fotografare con alghe e sale

Palazzo Cini, Venezia - sabato 9 aprile, ore 11.00 - 12.15 / 12.30 - 14.00 (max 12 ragazzi dai 9 anni in su a turno)
Lunedì 4 aprile, ore 9.00 - 10.15 / 11.30 - 13.00 SOLD OUT


Progetto di sensibilizzazione sulla laguna di Venezia ideato dall’associazione veneziana Arte-Mide in collaborazione con The Merchant of Venice, grazie al sostegno del Progetto DIVA Interreg. Italia-Slovenia. Arte-Mide sta costruendo un archivio digitale del Patrimonio Intangibile della Laguna presso l’Archivio Vittorio Cini (audio, video e immagini) fatto di emozioni e memorie personali di tutte le generazioni veneziane legate a Venezia vissuta sull’acqua attraverso una serie di cartoline, disponibili in Bottega Cini.
Se vuoi partecipare contatta: info@arte-mide.com | www.arte-mide.com

#FEELINGVENICE
Interreg Ita-Slo DIVA @diva.borderless
Arte-Mide @artemidevenezia
The Merchant of Venice
Fondazione Archivio Vittorio Cini
Bottega Cini


    Video
  • #Feelingvenice (7 aprile)
  • #xealba (9 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo1 (11 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #sanpieroinvolta (13 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo2 (15 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #pescafaja (19 aprile) | Interpretazione Erika Urban | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #caigo3 (20 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide
  • #feragosto1943 (22 aprile) | Interpretazione Chiara Seravalle | Regia Francesca Seravalle / Arte-Mide



Uova di Pasqua AIL


L'appuntamento con le Uova di Pasqua AIL è anche presso Bottega Cini.

Le Uova di Pasqua AIL tornano a colorare di speranza i sogni dei pazienti ematologici e quest'anno sono ancora più riconoscibili, grazie a un nuovo incarto, che racchiude l'impegno di sempre: donare un futuro ai sogni dei pazienti. Scegliendo di sostenerci con una donazione minima di 12 euro, puoi supportare la ricerca scientifica e l’assistenza ai malati e alle loro famiglie in tutta Italia.

Grazie a te e ad AIL, i malati e non saranno mai soli nella loro battaglia.

Scopri come aiutare AIL, oggi più che mai abbiamo bisogno di te!




SAFET ZEC a Bottega Cini

continua dal 3 settembre 2021


L’artista di fama internazionale Safet Zec presenta una selezione di opere negli spazi di Bottega Cini a Venezia.
Dopo le affermazioni internazionali alle esposizioni di Lille, Parigi, Sarajevo, Roma, Torino, Venezia, il grande maestro è ospite di eccezione a Bottega Cini.
L'inaugurazione è stata venerdì 10 settembre alle ore 17.00, alla presenza dell’artista.
Safet Zec a Bottega Cini si compone di una selezione di una ventina di opere pittoriche rappresentative della sua poetica e del suo legame con Venezia, dalla tempera su carta sino all’olio su cartone telato, dipinte dagli anni duemila in poi. L’esposizione è accompagnata dalla proiezione di video che presentano alcuni scorci della vita del maestro e ne raccontano attraverso immagini e interviste i temi e l’arte.




Eventi 2021


Carta abitata a Bottega Cini

7 - 21 novembre 2021


Carta abitata narra l’atto creativo della cellulosa, la storia della produzione veneziana, nuovi assetti e configurazioni nelle opere di Fernando Masone. È l’esito di un incontro maturato nelle terre della Serenissima in una residenza artistica dove carta, parola, immagine, corpo e suono hanno respirato la storia della Venezia Orientale, attraverso il Tagliamento, tuttuno con la Venezia della laguna.

- Proiezione del cortometraggio e del documentario Carta Abitata. Una cartiera, una villa, un territorio da vivere.
- Esposizione temporanea delle opere di Fernando Masone a cura di Silvia Pichi.
I volumi in carta di cotone fatta a mano e la poetica cromatica delle opere dell’artista accompagnano i partecipanti in un percorso attivo e coinvolgente.


Inaugurazione domenica 7 novembre, ore 17




Interviste presso Bottega Cini

13 settembre - 11 ottobre 2021 ore 21:00 -21:45


    -

  • lunedì 13 settembre: Carlo e Giorgio
  • lunedì 20 settembre: Marta de Vivo
  • lunedì 27 settembre: Marco Capovilla
  • lunedì 4 ottobre: Nicolò Falcone
  • lunedì 11 ottobre: Paolo Poggi


Tutti gli appuntamenti avranno durata di quarantacinque minuti



Caccia alle Perle dell’Arte

12 settembre 2021 ore 15


Bottega Cini, l'artigiana impiraressa Marisa Convento e il Comitato per la Salvaguardia dell'Arte delle Perle di Vetro Veneziane hanno organizzato la “Caccia alle Perle dell’Arte”.
Attraverso una caccia al tesoro tematica che si svolge nel Dorsoduro Museum Mile, il miglio dell'Arte e della Cultura veneziana, adulti e bambini saranno condotti alla scoperta di luoghi insoliti e suggestivi.
Da Punta della Dogana passando per Bottega Cini, per finire con le Gallerie dell’Accademia e il Sestiere di Dorsoduro che è, ancor oggi, uno spazio ricco di musei, gallerie e di botteghe artigiane, e conserva la memoria di poeti, scrittori e artisti che in questi luoghi hanno abitato e pensato le loro opere.
Partenza da Punta della Dogana ore 15:00. Conclusione ore 18:00.




SAFET ZEC a Bottega Cini



L’artista di fama internazionale Safet Zec presenta una selezione di opere negli spazi di Bottega Cini a Venezia dal 3 settembre al 31 ottobre.
Dopo le affermazioni internazionali alle esposizioni di Lille, Parigi, Sarajevo, Roma, Torino, Venezia, il grande maestro è ospite di eccezione a Bottega Cini.
L'inaugurazione è venerdì 10 settembre alle ore 17.00, alla presenza dell’artista.
Safet Zec a Bottega Cini si compone di una selezione di una ventina di opere pittoriche rappresentative della sua poetica e del suo legame con Venezia, dalla tempera su carta sino all’olio su cartone telato, dipinte dagli anni duemila in poi. L’esposizione è accompagnata dalla proiezione di video che presentano alcuni scorci della vita del maestro e ne raccontano attraverso immagini e interviste i temi e l’arte.





The Venice Glass Week - Assia Karaguiozova per Nason Moretti

7 al 12 settembre 2021


L'inaugurazione è martedì 7 settembre alle ore 17.30 con l’artista che presenta personalmente le proprie creazioni.

Assia Karaguiozova, designer artista, lavora principalmente sulla versatilità dei materiali, in abbinamento alle interpretazioni cromatiche dei soggetti che racconta.
Le sue creazioni sono frutto di innovazione e tradizione e, grazie all’abilità dei maestri vetrai di Nason Moretti, rappresentano un perfetto equilibrio tra arte e design.




Venezia1600: Come sviluppare un'impresa etica e culturale compatibile con Venezia


Scopo dell’appuntamento è lanciare una riflessione rispetto al modello di impresa legata alla città di Venezia, un’attività che possa essere sostenibile e profittevole rispetto a quella che può essere l’economia di Venezia post-covid ma anche etica in relazione alle esigenze di un territorio delicato e che abbia quindi delle ricadute positive verso il tessuto sociale, culturale ed economico esistente.
Pensiamo a una impresa del “futuro” che possa portare valore aggiunto, posti di lavoro, economia e nuovi spunti da Venezia per Venezia godendo sicuramente del fascino unico al mondo di questa città, ma essendo in grado di integrarsi e di restituire questo vantaggio.
Punto di partenza è l’anniversario dei 1600 anni di Venezia e una analisi su quello che la città offre oggi nel suo tessuto interno e nel suo potersi proiettare verso l’esterno, con un focus su quello che la nostra azienda, i nostri partner e Bottega Cini stanno sviluppando nel presente. Abbiamo una regia innovativa di Veneta Video che rende il webinar molto dinamico e coinvolgente, con la partecipazione di contributi esterni e in particolare Toscolano la cartiera che presenta il progetto di cartoleria di eccellenza sviluppato per The Merchant of Venice, Porcellane Geminiano Cozzi 1765 che presenta la collezione 1600 e Marisa Convento, impiraressa e resident artisan di Bottega Cini.




Eventi 2020


Stelle di Natale AIL


Quest'anno l'appuntamento con le Stelle di Natale AIL è anche presso Bottega Cini.

Nonostante le limitazioni dovute alla pandemia in corso, AIL Venezia e le altre sedi locali di AIL si sono organizzate per non far mancare nelle case questo simbolo della solidarietà, che ha contribuito negli anni a finanziare la ricerca scientifica e l’assistenza ai pazienti ematologici.

Grazie a te e ad AIL, i malati e non saranno mai soli nella loro battaglia.

Scopri come aiutare AIL, oggi più che mai abbiamo bisogno di te!




Alessandro Marzo Magno presenta


Sabato 19 dicembre alle ore 16.30 e in diretta su Facebook, lo scrittore e giornalista Alessandro Marzo Magno in vista di Natale ci invita alla lettura e ci presenta alcuni dei suoi titoli presenti in Bottega Cini.

Alessandro Marzo Magno (Venezia, settembre 1962) è un giornalista e scrittore italiano. Dopo la laurea in storia veneta conseguita all'Università Ca' Foscari di Venezia, inizia a lavorare come redattore per il settimanale Diario, come responsabile degli esteri. Da giornalista ha conosciuto la guerra nei Balcani e ha capito che "il nazionalismo è la peggior peste che abbia afflitto l’Europa dalla seconda metà dell’Ottocento ai nostri giorni".

Successivamente ha collaborato con Linkiesta, con Focus Storia e alla sezione "Food" de Il Sole 24 ORE. Attualmente collabora con le pagine culturali del Gazzettino ed è direttore del semestrale Ligabue Magazine.

Autore di 16 libri, ha curato altri volumi di saggi. Ha iniziato a scrivere come saggista storico sfruttando la propria lunga esperienza come corrispondente di guerra durante i conflitti nella ex-Jugoslavia degli anni Novanta per "Il Giornale" e poi "La Voce", sotto la direzione di Indro Montanelli. Il suo libro "L'alba dei libri. Quando Venezia ha fatto leggere il mondo" è stato tradotto in inglese, cinese, giapponese, coreano e spagnolo; il successivo "L'invenzione dei soldi. Quando la finanza parlava italiano" in coreano e in turco.

Negli anni 2014 e 2015 ha insegnato presso l'Università Statale di Milano tenendo un laboratorio semestrale di storia del cibo. Ha partecipa alla trasmissione televisiva Unomattina Estate, dove teneva la rubrica "Grand Tour". Ha partecipato a Unomattina, con una rubrica assieme ad Antonia Varini, e a Geo & Geo dove collaborava sul tema della storia del cibo.

Nel 2015 arriva in finale al Premio Bancarella della Cucina con il libro "Il genio del gusto. Come il mangiare italiano ha conquistato il mondo", edito da Garzanti, classificandosi in seconda posizione. Nel 2019 ha vinto la sezione “La cucina della memoria” del premio "Iolanda" con il libro "Il ricettario di casa Svevo”, edito da La nave di Teseo, con introduzione di Susanna Tamaro.




Dalla peste alla Salute.

Storia delle pandemie a Venezia


Un viaggio alla scoperta di un tema tanto attuale e di interesse, quello delle pandemie, che ha percorso nei secoli la storia di Venezia caratterizzando le politiche di prevenzione e di gestione dei flussi migratori della Serenissima.
Venezia è stata la prima città a dotarsi di un sistema sanitario strutturato per fronteggiare la morte nera, così veniva chiamata la peste, che ha provocato molte delle grandi epidemie che si sono manifestate nella sua storia mietendo numerose vittime. Il documentario Dalla Peste alla Salute. Storia delle pandemie a Venezia racconta la strada percorsa dalla Serenissima nella prevenzione e nella cura delle malattie epidemiche soffermandosi in particolare sull’intuizione di misure efficaci che sono ancora oggi adottate dalla medicina moderna.
Un inedito approfondimento sul tema della peste affrontato dalla Serenissima e sull'importanza dell’esperienza secolare di Venezia e dell’Università di Padova nell'approccio alle epidemie, con riferimento anche ai luoghi sacri che ne rimangono a testimonianza e alle usanze e tradizioni ancora oggi fortemente sentite.
Scritto e condotto da Alberto Toso Fei, diretto dal regista veneziano Tommaso Giusto e ideato da Marco Vidal, amministratore delegato di The Merchant of Venice, il documentario vede la partecipazione della professoressa Nelli Vanzan Marchini, massima autorità storica sul tema della sanità veneziana, e del professor emerito Giorgio Palù, virologo di calibro internazionale.
Una produzione Veneta Video
In collaborazione con The Merchant of Venice | Fondazione Archivio Vittorio Cini | Scuola Grande di San Rocco




Bottega Cini, un progetto di cultura d’impresa a Venezia

13 novembre 2020, ore 16.30


In occasione della XIX Settimana della Cultura d’Impresa, proponiamo il webinar "Bottega Cini, un progetto di cultura d’impresa a Venezia" organizzato da Confindustria Venezia, in collaborazione con Bottega Cini.

PROGRAMMA
- The Merchant of Venice, il progetto di profumeria artistica ispirato alle antiche rotte navali della Serenissima - a cura di Marco Vidal;
- La Fondazione Archivio Vittorio Cini, il patrimonio documentale e la collezione d’arte - a cura di Giovanni Alliata di Montereale nipote di Vittorio Cini;
- La Bottega Cini, una bottega rinascimentale resa contemporanea che unisce eccellenze del territorio, imprese e artigiani, in un progetto culturale;
- Anteprima del documentario Dalla peste alla salute, storia delle pandemie a Venezia".
La durata del webinar è di circa un’ora.

Link dell’evento Filmato
Si ringrazia Confindustria Venezia che ha reso disponibile il video dell’incontro



Andrea MORUCCHIO | VENEZIA ANNO ZERO

10 settembre - 2 novembre 2020


Durante il mese di settembre e in occasione dell'Open Day di Bottega Cini è possibile visionare nell'atmosfera immersiva dello spazio proiezioni il cortometraggio di Andrea Morucchio Venezia Anno Zero e approfondire le fasi di realizzazione dell'opera.
Vincitore della sezione "Venezia una città" della 17.ma edizione del VideoConcorso Francesco Pasinetti il cortometraggio è stato presentato durante la Mostra del Cinema di Venezia dalla Regione Veneto.
La produzione del cortometraggio ha visto la collaborazione per l'editing e l'ottimizzazione di Interno3 - Manuel Frara e la musica originale del compositore contemporaneo Claudio Rocchetti.

#venice2020 | #venezia2020 | #shortfilm | #venicefilmfestival2020 | #andreamorucchio




Inaugurazione di Bottega Cini

10 settembre 2020


Inaugurazione del nuovo concept store che vuole essere punto di dialogo tra cultura e aziende veneziane e ha l’obiettivo di creare una nuova tipologia di museum shop, bottega rinascimentale reinterpretata in chiave contemporanea e si trova di fronte alla Galleria di Palazzo Cini e vernissage della mostra Venezia Anno Zero di Andrea Morucchio, vincitore del premio Pasinetti alla Mostra del Cinema 2020.

Nel suo spazio commerciale, Bottega Cini riunisce eccellenze del territorio, come l’Impiraressa Marisa Convento che ha il proprio laboratorio all’interno della Bottega, le vetrerie NasonMoretti ed Ercole Moretti, le case editrici Marsilio e Lineadacqua, l’antica cartiera artigiana Toscolano 1381 e la stamperia di Gianpaolo Fallani, le sculture di Giancarlo Franco Tramontin e le forcole di Saverio Pastor, e altre realtà artigiane e artistiche che si vanno aggiungendo.